Categoría: Ritorno al futuro

SPICCHI DI FELICITA

Tra gli effetti collaterali che il Cammino di Santiago ha provocato sulla mia vita, uno dei più importanti credo sia stato l’abituarmi a lasciare con facilità la “zona di conforto”. Verso la soglia dei settanta mi aveva preso come una paura a uscire fuori dal mio nido dorato di San Cristobal. Quasi una forma di […]

Read More
UNA TRANSIZIONE

Da qualche anno “transizione” è diventata parola molto usata e qui vado ad apportare un contributo personale, vale a dire la mia transizione da conducente d’auto a trasportato. Da un paio d’anni ho cominciato a sostituire progressivamente l’auto con i mezzi di trasporto pubblico. Il motivo non  è stato certo la stanchezza della guida (il recente […]

Read More
IN CERCA DI RUOTE

Una giornata grigia, uggiosa, non troppo fredda, chè il freddo tunisino, almeno sulle rive del Mediterraneo, non è pungente neppure in gennaio. Umidità si molta a condire con un pizzico di malinconia una mattinata dedicata a crearmi qualche  punto di riferimento utile in quella che sarà la vita normale ad Hammamet di un pensionato appiedato. Visto […]

Read More
UN PAESE DI LUCE

Si rincorrono in un ciclo continuo. Tra nero e blu. Alba e tramonti. Una tavolozza di colori a illuminare il nuovo giorno, una pennellata di indaco ad anticipare il mantello della notte. In mezzo il pulsare della vita di un Paese ricco di storia e di luce. Un Paese che si fa amare. Per il […]

Read More
IL PEDONE

Essere pedone nella Terra dei  Gelsomini comporta una continua sfida, al caso e alla strada, cioè come e dove percorrerla e come attraversarla. Il marciapiede e l’attraversamento.Se escludiamo le zone pedonali e residenziali di alta gamma, dove il marciapiede è praticamente simile a quelle delle zone pedonali e residenziali di alta gamma del resto del pianeta, […]

Read More
HAMMAMET

Mi piace mescolare i miei jeans sgarrupati con i mille passi di una strada sconosciuta su marciapiedi sconnessi  e occupati da tutto tra mercanzia e bar profumati dall’oblio. Lo sguardo a evitare una buca imprevista e incrociare un paio di occhi neri e velati. L’udito immerso nel brusio pulsante  di un traffico ordinatamente caotico. L’olfatto confuso […]

Read More
RITORNO AL FUTURO UNO TRAFFICO

Pare che tra gli  effetti collaterali del clima Mediterraneo vi sia anche una certa “creatività stradale” capace di determinare comportamenti di conduzione veicolare del tutto impensabili  in altri posti.  Avendo avuto la possibilità di guidare in alcune di queste zone a (dis)ordinamento speciale, l’arrivo a Tunisi non è stato particolarmente traumatico. Sbarcato con la luce del pomeriggio al […]

Read More
AL CHECK IN

Tra intelligenza artificiale e razionalizzazione del lavoro, nel giro di pochi anni il contatto  umano è venuto a mancare in tutta una serie di normali attività commerciali.  Dal distributore di benzina, al supermercato, dalla biglietteria  di treni e aerei alla banca sempre di più sono i terminali di servizio e sempre di meno le persone con le quali […]

Read More
TREDICI GENNAIO

Un quartiere affacciato sul mare, famoso per gli inquilini di un cimitero antico. Una strada come mille nel centro della città dalle mura screpolate. Una porticina bianca di legno vecchio e malandato al numero tredici. Un giardino curato da amore e resilienza nel silenzio degli anni. Una cupola e quattro archi a proteggere la croce […]

Read More

Seguimi su Instagram

Copyright © 2024 paroleinonda.com
A webSITE created with ❤ by SEDUCTIVECOPY
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram