PICCOLI DISORDINI

Scritto da Adriano 01/04/2021 Lascia una risposta

Da un pò di tempo vivo solo e  poco a poco un pò per caso e un pò per necessità ho imparato a prendermi cura della casa senza aiuti esterni. E’ una casa piccola facile da mantenere con un minimo di organizzazione. 

Quando mi capita di partire  per un viaggio normale  cerco sempre di lasciarla in ordine, sia per ritrovarla tale al mio rientro, sia perchè  se non dovessi tornare, farei bella figura con chi dovrà occuparsene, ma nel caso della partenza per un Cammino la storia è diversa

Ogni volta che parto per un Cammino mi piace lasciare  dei piccoli disordini, voglio dire oggetti volutamente non collocati al loro posto giusto: il giornale aperto sul letto, le cuffie del telefono appese a uno sportello della cucina, un fondo di vino nel bicchiere , il mozzicone  dell’ultimo Moos schiacciato nel portacenere e me ne vado all’aeroporto sapendo che al ritorno riprenderò da quei piccoli e insignificanti particolari, il filo  della mia vita normale, dopo che la “Bolla di Santiago” si sarà aperta e mi avrà restituito al “normale” scorrere dei miei giorni.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Seguimi su Instagram

Copyright © 2021 paroleinonda.com
A webSITE created with ❤ by SEDUCTIVECOPY
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram