IL BURRO DI NADIR

Scritto da Adriano 27/01/2024 Lascia una risposta

Oggi avevo ricevuto un invito per un "avvenimento letterario". Per una imprevista de-congiunzione astrale l'incontro è stato cancellato e tornando a casa mi sono fermato al Supermercato dell'angolo. Uno stanzone dove convivono cibo e oggetti i più vari, da vestiti a creme da sole, da cinture di vero cuoio a ceramiche di Nabeul e utensili per la cucina di legno di olivo e centinaia di altri articoli ancora, in quella modalità espositiva tipica del suck. Alla cassa un anziano con lunga barba grigia, che mi saluta con un sorriso che gli illumina gli occhi. Sono andato diritto verso la sezione cucina, immersa nel buio, e un altro incaricato si è fiondato ad accendere il neon (il negozio infatti è illuminato solo all'ingresso e nella zona alimentari, mentre le altre aree vengono accese se qualche cliente mostra un interesse concreto) ed ha cominciato a ripetere le solite giaculatorie " sei il benvenuto", "dove abiti". ho risposto con le mie prime parole del corso di tunisino-fai-da-me (che riempie l'ultima ora delle mie giornate) "enaa Adriano wou entii?" "enaa Nadir" mi ha risposto un pò sorpreso. Dopo aver scelto le due ciotole l'ho ritrovato alla cassa e gli ho chiesto se avessero del pane - finito..- o della farina - non pervenuta...Mentre mi è tornato a mente qualcosa già sperimentato negli anni ottanta in Mozambico, dove nei negozi vuoti la mercanzia era o "Ja acabou" oppure "Ainda nao chegou" (*), quasi per scherzo gli ho chiesto se avessero del burro, alimento molto difficile da trovare (nei primi venti giorni del mio soggiorno tunisino l'ho trovato solo una volta in un grande supermercato di una catena francese). Nabir, mi ha fissato per un attimo e poi è uscito correndo dal negozio dicendomi di aspettare un momento. E' arrivato, sempre di corsa, dopo cinque minuti, con un pacchettino di burro da 100 gr...dicendo che ne aveva trovato alcuni per la sua famiglia e che era felice di darmene uno...bene questa è la Tunisia di questi giorni, e sono contento di poterla vivere.

(*) Già finito, ancora non arrivato

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Seguimi su Instagram

Copyright © 2024 paroleinonda.com
A webSITE created with ❤ by SEDUCTIVECOPY
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram